😻 Spedizione GRATIS sopra i €49 - Soddisfatti o Rimborsati 😻

Gatto che piange: come accorgersene e come comportarsi

Quando si ha un gatto in casa, è facile notare quando è triste o felice. Possono mostrare i loro sentimenti in diversi modi: ululando, miagolando, facendo le fusa e altri ancora. Ma a volte piangono! E non sempre perché si sentono male o vogliono qualcosa. Che cosa significa? Cosa fare se il gatto piange?

Alcuni gatti non piangono molto, ma quando lo fanno significa che qualcosa non va.

Alcuni gatti piangono molto, ma questo non significa che ci sia qualcosa che non va.

A differenza dei cani, che sono noti per piangere forte quando soffrono o sono tristi, i gatti non piangono necessariamente quando si sentono male.

A volte un gatto può piangere per motivi del tutto innocenti, come la fame o il calore.

Quindi, se notate che il vostro gatto piange più del solito, è meglio prestare attenzione e capire qual è il problema prima di pensare che stia succedendo qualcosa di veramente grave.

Gatto che piange: ecco il motivo principale

I gatti piangono per gli stessi motivi per cui piangono gli esseri umani, e il più comune di tutti è l'ansia.

Un gatto può essere stressato da diverse cose: una nuova casa o un nuovo ambiente, il trasferimento in un nuovo luogo, la perdita di un giocattolo o di un bocconcino preferito (soprattutto se pensa che l'abbiate mangiato voi!) e ogni volta che lo lasciate solo per troppo tempo.

È importante ricordare che i gatti sono esseri sensibili e dotati di sentimenti proprio come noi; hanno bisogno di attenzioni da parte dei loro umani proprio come noi dai nostri animali domestici, forse anche di più!

gatto piange cosa fare

Identificare la causa delle lacrime del vostro micio è il primo passo per aiutarlo a calmarsi.

Quando un gatto piange, il primo passo per aiutarlo a calmarsi è identificare la causa delle sue lacrime.

Ci sono diversi modi per farlo. Innanzitutto, ascoltate attentamente il pianto del vostro micio. I suoni del pianto variano da un miagolio a bassa voce, che potrebbe essere scambiato per le fusa in una brutta giornata, a un guaito ad alta voce o a un urlo di dolore o di rabbia.

In secondo luogo, osservate il linguaggio del corpo del vostro gatto: Mostra segni di aggressività? Si nasconde sotto il divano? Cosa fanno le sue orecchie?

In terzo luogo, chiedetevi se è cambiato qualcosa nell'ambiente in cui vive il gatto, come il trasloco in una nuova casa o l'arrivo di un animale sconosciuto, o se c'è stato un cambiamento nel vostro comportamento nei suoi confronti (vi siete appena fidanzati e non vi sentite molto affettuosi?).

Se tutto il resto fallisce e non viene fuori nulla da queste domande su ciò che potrebbe causare il disagio del vostro piccolo amico (o se non sembra affatto infastidito), provate a dargli qualche attenzione in più finché non si calma di nuovo!

Riconoscere un gatto che piange per disturbi fisici

I gatti possono piangere anche per disturbi fisici.

Questo può essere dovuto a una ferita, come un taglio che si sta rimarginando, o a qualcosa di più grave come un osso rotto o la coda.

Il dolore farà sì che il gatto voglia piangere e sibilare se si cerca di toccarlo nella zona in cui è ferito.

Altre cause di problemi fisici sono il caldo, il travaglio o lo shock, tutti fattori che potrebbero far sentire il gatto male e richiedere il vostro aiuto.

In questo caso, tenete presente che i gatti sono creature sensibili che possono essere stressate da certe situazioni, quindi fate attenzione a non spaventarli ulteriormente quando vi prendete cura di loro!

Può essere difficile capire esattamente quale sia la causa del pianto del vostro gatto.

Per concludere: Può essere difficile capire esattamente quale sia la causa del pianto del gatto.

I gatti sono più inclini dei cani a soffrire di ansia e depressione, il che significa che quando piangono spesso è perché c'è qualcosa che non va. I gatti non sono bravi a comunicare le emozioni come gli esseri umani; il loro pianto può indicare paura o dolore, ma potrebbe anche significare qualcosa di completamente diverso.

Questo può rendere difficile, sia per i proprietari che per i veterinari, individuare la fonte del pianto in tempo utile per il trattamento.

Per questo motivo, ecco alcune cose da tenere a mente se pensate che il vostro gatto possa piangere per un motivo emotivo:

Se non siete sicuri di cosa stia causando il pianto del vostro gatto, tenete d'occhio altri sintomi e verificate se corrispondono a una delle possibili cause che abbiamo descritto qui. Se non siete ancora sicuri, è meglio consultare un veterinario. 

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione

SPEDIZIONE ESPRESSA

Spedizione Veloce dall'Italia in 48/72h

ASSISTENZA 24/7

Assistenza clienti sempre pronta a risponderti

5/5 RECENSIONI

Oltre 24.000 clienti soddisfatti

PAGAMENTI SICURI

Garantiamo la massima Sicurezza


-->