Passa al contenuto

😻 Spedizione Gratis sopra i €49 | Soddisfatti o Rimborsati

    Gatto punto da un ape: come comportarsi

    gatto punto da un ape

    Se il gatto è stato punto da un'ape, è importante determinare la gravità della situazione. Se la puntura è avvenuta di recente e si sospetta che ci sia ancora un'ape nel gatto, rimuoverla il prima possibile.

    Le api rilasciano veleno con le loro punture e questo può causare gravi reazioni allergiche per alcuni gatti.

    Il gonfiore può peggiorare nel tempo se l'ape rimane nel corpo del gatto abbastanza a lungo da permettere ad altre api di attaccarlo (cosa che potrebbe accadere se non si rimuove il pungiglione).

    Continuate a leggere questo articolo per ulteriori informazioni su cosa fare quando il vostro gatto viene punto da un'ape:

    Gatto punto da un ape: cosa fare

    Se il gatto viene punto da un'ape, è necessario rimuovere subito il pungiglione.

    Più a lungo rimane in sede, più potente sarà il veleno sulla pelle dell'animale. Se il gatto ha difficoltà a respirare o sembra molto agitato, portatelo immediatamente da un veterinario.

    Se non ci sono sintomi gravi, trattate la ferita pulendola con acqua e sapone e applicando una medicazione antisettica come Neosporin o Polysporin, ma non strofinatela!

    Si vuole evitare di provocare dolore o irritazione che potrebbero causare ulteriore sofferenza al gattino. Per ridurre il gonfiore e l'infiammazione, applicate impacchi di ghiaccio avvolti in asciugamani direttamente sull'area interessata fino a quando non si riscalda di nuovo (circa 5 minuti).

    La terapia del ghiaccio può talvolta peggiorare la situazione se applicata troppo a lungo, quindi controllate spesso!

    gatto punto da un ape cosa fare

    1. Rimuovere con calma il pungiglione.

    • Rimuovere con calma il pungiglione con una pinzetta.
    • Non stringere il pungiglione per non rilasciare altro veleno.
    • Non usare le dita per rimuovere il pungiglione per non iniettare altro veleno.

    2. Valutare la situazione.

    • Se non riuscite a vedere il pungiglione, ma avete il sospetto che sia lì, lavate delicatamente la zona con acqua e sapone.
    • Se si pensa che un occhio possa essere stato colpito da una puntura, sciacquare con acqua per 15 minuti.
    • Se il gatto è stato punto in bocca o in gola, potrebbe avere difficoltà a respirare. È necessario chiamare immediatamente il veterinario se il gatto mostra segni di difficoltà respiratoria, come affanno, respirazione rapida o superficiale, tosse, conati di vomito o sbavature eccessive, labbra o lingua bluastre, svenimenti, convulsioni e debolezza.

    3. Trattare il gonfiore e il dolore.

    È meglio mantenere l'area il più possibile pulita e asciutta. È inoltre possibile applicare un anestetico topico, come l'Anbesol o la benzocaina, per attenuare il dolore e ridurre il gonfiore.

    Se volete evitare gli antidolorifici, provate un rimedio naturale come il gel di arnica (disponibile nella maggior parte dei negozi di alimenti naturali) o gli impacchi di ghiaccio dal vostro congelatore. Questi rimedi potrebbero non funzionare altrettanto bene in alcuni casi, ma vale la pena provarli se non si vuole assumere farmaci per le punture d'ape.

    4. Portare il gattino dal veterinario se la situazione sembra grave.

    Se siete preoccupati, portate il gattino dal veterinario. Potete chiamare il veterinario e chiedere se è il caso di portare il gatto a fare una visita. In alternativa, potete andare in auto dal veterinario o aspettare che sia lui a venire da voi. Se non siete sicuri, chiamate il veterinario e chiedeteglielo.

    Se il gatto è stato punto da un'ape, contattate immediatamente il veterinario.

    Gatto punto da un ape, conclusioni:

    È necessario rimuovere rapidamente il pungiglione prima che possa rilasciare altro veleno nell'organismo del gatto. Usate una pinzetta o lavatevi le mani e con le dita pizzicate il pungiglione il più vicino possibile alla base, quindi estraetelo delicatamente con un movimento verso il basso. Se il punto di puntura si trova su una zampa, fate pressione con una benda per ridurre al minimo il gonfiore.

    Se il gattino mostra segni di shock, come vomito o diarrea, portatelo immediatamente dal veterinario.

    La cosa più importante è mantenere la calma e intraprendere la giusta linea d'azione, perché ci sono molte cose che possono andare storte se ci si fa prendere dal panico.

    Vedi il tuo gatto stressato? Leggi questo articolo per approfondire l'argomento.

     

    Lascia un commento

    Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione

    SPEDIZIONE ESPRESSA

    Spedizione Veloce dall'Italia in 48/72h

    ASSISTENZA 24/7

    Assistenza clienti sempre pronta a risponderti

    5/5 RECENSIONI

    Oltre 24.000 clienti soddisfatti

    PAGAMENTI SICURI

    Garantiamo la massima Sicurezza